Diaconia e Giustizia. Prospettive etiche e teologiche.

Torna l’appuntamento con il Convegno della Diaconia, nella sua storica sede della foresteria valdese di Firenze. Il tema scelto per quest’anno è la giustizia, analizzata da un punto di vista diaconale, etico e teologico.

Giovedì 25 gennaio a Bologna si terrà il convegno “Territori Compresi”

Giovedì 25 gennaio a Palazzo d’Accursio di Bologna si terrà il convegno "Territori Compresi", organizzato da Servizi Inclusione della Diaconia Valdese. Comprendere i territori significa prefigurare un sistema sociale inclusivo della concretezza dei luoghi, degli spazi, delle reti di relazioni, cioè della vita reale con le sue sfumature e specificità che sfuggono a qualunque semplificazione e categorizzazione.

Riforma non autosufficienza: un manifesto contro il pericolo di un fallimento

Un ‘Manifesto’ con i criteri da rispettare affinché i Decreti attuativi della Riforma sulla non autosufficienza che il Governo dovrà redigere entro gennaio 2024 siano coerenti con le indicazioni della Legge 33/2023 e rispondano adeguatamente alle esigenze di persone anziane e familiari. È il documento che la Diaconia Valdese, assieme alle altre 59 organizzazioni del Patto per un Nuovo Welfare sulla Non Autosufficienza ha inviato alla Viceministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maria Teresa Bellucci.

Si apriranno a breve i nuovi bandi per il Servizio Civile Universale

PUBBLICATO IL BANDO per la selezione di volontari/e da impiegare in progetti di Servizio Civile Universale nel 2024-2025. Possibile inizio del servizio tra maggio e luglio 2024. I nostri progetti durano 12 mesi, possono essere svolti da ragazzi/e tra i 18 e i 28 anni compresi, una sola volta nella vita e si riceve un compenso di 507,30 € mensili.

Al Gould il Convegno “Sempre con tutti e tutte” sulle politiche per le persone non autosufficienti

Il giorno 11 Dicembre, dalle 9 alle 13, presso l'Istituto Gould in Via dei Serragli 49 a Firenze, Vi invitiamo al Convegno "Sempre con tutti e tutte" sulle politiche per le persone non autosufficienti. La recente riforma, la legge 33 del 23 marzo 2023, inattesa dei decreti attuativi stenta a decollare e, la finanziaria 2024, non ha previsto risorse per avviare la riforma per coprire questi bisogni.

Toscana, la Diaconia Valdese sottoscrive una nuova “alleanza” per il diritto alla casa.

Un fronte coeso, con l’ambizione di affrontare su più piani le sfide di una crescente povertà e fragilità socio abitativa, che abbraccia un partito trasversale di bisogni: accanto alle tradizionali categorie sociali con disagio alloggiativo (migrazione, dipendenze, carcere e marginalità), negli ultimi anni si sta assistendo all’emersione di nuove, inedite tipologie di persone a rischio di esclusione abitativa per le quali i sistemi di accoglienza in essere offrono risposte parzialissime e non adeguate. E’ giunto il momento una vera propria ‘Alleanza per l’abitare’

Nuovo flyer informativo del Community Center di Firenze

Ecco il nuovo flyer informativo del Community Center di Firenze. Lo abbiamo tradotto in inglese, francese, arabo e urdu per superare ogni barriera linguistica. I Community Center sono sportelli territoriali rivolti a persone in condizioni di marginalità sociale e povertà economica.

Angeli del fango

Ieri mattina con i ragazzi della Colonna e dell'Airone siamo stati a Campi ad aiutare le persone alluvionate. Ci siamo ritrovati a lavorare tra noi e con persone che ci sembrava di conoscere da sempre, con la sensazione di capire,  ognuno di noi, dove arrivasse l'altro....secchi più piccoli per favore, la bambina porta solo i secchi vuoti e con gli occhi si cercava la bimba di 11 anni che portava solo i secchi vuoti, e se un secchio era troppo pesante il compagno lo passava direttamente e quello che sembrava farcela meglio, una persona più in là.

V.A.L.I – Servizi di accompagnamento al lavoro per persone svantaggiate – 2° edizione

Con il progetto V.A.L.I. 2.0 la Diaconia Valdese insieme al partenariato intende promuovere azioni di contrasto al fenomeno della povertà e del disagio sociale prevedendo una serie di misure per favorire l’inserimento lavorativo di soggetti deboli, svantaggiati e a rischio di esclusione dal mercato del lavoro. Tale azione di contrasto si rivela particolarmente importante e urgente a seguito dello scenario economico complessivo che vede una prevedibile riduzione di opportunità di inserimento lavorativo, nel breve e medio termine, in generale per le mansioni meno qualificate nel mercato del lavoro e in particolare per i soggetti più deboli e a rischio di esclusione sociale.

Viva Vittoria Firenze. A che punto è l’opera relazionale condivisa nata per dire no alla violenza sulle donne?

Ci siamo quasi! Manca poco più di un mese e piazza Santa Croce sarà invasa da oltre 12.000 quadrati 50x50cm fatti di lana ai ferri o all’uncinetto. Cuciti insieme andranno a formare oltre 3000 copertine colorate, e da altrettanti NO alla violenza sulle donne. Sì, perché ogni quadrato è il NO alla violenza sulle donne che, chi lo ha realizzato, ha voluto gridare.